Presentazioni efficaci

Un buon contenuto, senza una buona presentazione, fa schifo

ottobre 29th, 2014 Posted by Copywriting 2 comments

Nel titolo ho volutamente esagerato. È ovvio che un buon contenuto, senza una buona presentazione, non possa far schifo in assoluto. Almeno non come un pessimo contenuto presentato in modo pessimo. Tuttavia, se vuoi lasciare un segno e far esclamare “WOW!” al tuo pubblico, non puoi accontentarti di una presentazione sciuè sciuè.

Da copywriter conosco bene l’importanza delle parole (ne parlo un po’ dappertutto. Ultimamente l’ho fatto qui e qui); ma so anche bene che il testo è immagine e che il visual è linfa. Proprio per questo motivo, quando mi invitano come relatrice a un evento, curo in maniera quasi ossessiva le mie slide. Devono essere chiare, fruibili, libere dai quintali di testo che vedo nelle slide di molti dei miei colleghi. Devono essere movimentate, armoniose, divertenti. Devono aiutarmi a dare una marcia in più al mio intervento.

La mia prima fortuna è quella di avere un occhio piuttosto sensibile (e allenato) alla grafica. La seconda – lo ammetto – è quella di conoscere Anna Covone, una professionista esperta in YouTube ma anche in presentazioni efficaci. Anna è sempre una fonte di ispirazione e un aiuto concreto per me.

Come realizzare slide efficaci

Se non vuoi restare nel limbo della mediocrità, e tu di certo non vuoi restare nel limbo della mediocrità, hai bisogno di concentrarti sulla confezione dei tuoi contenuti. In questo caso, sulla confezione del tuo speech: le slide di presentazione.

Voglio darti qualche consiglio per quello che concerne i contenuti da distribuire all’interno delle slide:

  • evita di riempire le slide di testo;
  • usa una sola frase per slide;
  • se hai un elenco puntato, dividi i punti in più slide;
  • proprio come in un libro, crea un indice. Inseriscilo all’inizio della tua presentazione: in questo modo anticiperai al pubblico tutti gli argomenti che andrai a toccare;
  • dividi il tuo speech in 3 macro aree. Mangiare un elefante a fettine, come si suol dire, ti aiuterà.
  • nomina ogni sezione con un titolo esplicativo, ma al contempo divertente.

Per quello che riguarda la grafica, l’abbinamento dei font, la creazione di modelli personalizzati per le tue slide, la scelta e l’abbinamento dei colori e molto altro ancora c’è la guida sul Presentation Design di Anna Covone.

Si tratta di una guida semplice, intuitiva, chiara e gratuita che ti illustrerà, passo passo, come realizzare slide efficaci e belle.

Perché avere un buon contenuto non è più sufficiente. Devi avere anche un bel contenitore.

  • Ciao Valentina, mi sembra manchino i link su “Ultimamente l’ho fatto qui e qui” :)

    • pennamontata

      Ops! Grazie mille Lorenzo :-)